15 dicembre 2017
Aggiornato 13:00
4500 metri quadri di superficie

Biolab operativa nella nuova sede riconvertita dall’ex macello di Gorizia

L’azienda è attiva nella nuova sede con diversi reparti, da quelli amministrativi a quelli della logistica per maggiore efficienza e dare agli alimenti più spazi a temperatura controllata

Biolab operativa nella nuova sede riconvertita dall’ex macello di Gorizia (© Biolab)

GORIZIA – La riconversione dell’Ex Macello carni di Gorizia nella terza sede della Biolab è definitiva ed effettiva da lunedì 20 novembre. Dopo il primo trasferimento avviato a maggio, sono infatti diventati operativi nello stabilimento alcuni reparti: logistico e amministrativo. Con la nuova sede, l’area complessiva dell’azienda goriziana passa a 4500 metri quadri di superficie. La scelta dell’ex macello, che ha un forte valore simbolico per un marchio specializzato nel settore vegetariano e vegano, consente anche la dislocazione dell’attività in più parti del territorio, facilitando l’organizzazione del trasporto merci, la migliore organizzazione logistica e la disponibilità di per gli alimenti più spazi a temperatura controllata. L’obiettivo dell’imprenditore Massimo Santinelli è quello di potenziare la capacità produttiva, fare crescere ulteriormente la realtà di Biolab e degli altri ambiti in cui è diversificata l’attività: Rosa di Gorizia, Azienda Agricola Santinelli, La Bottega della Rosa.