20 giugno 2018
Aggiornato 04:00
Politica | sabato 16 dicembre alle 18

InformaTourFvg fa tappa a Monfalcone

L'incontro è intitolato 'Basta respirare veleni' sarà aperto dalla proiezione del 'docufilm' dedicato allo 'Sviluppo insostenibile'

InformaTourFvg fa tappa a Monfalcone (© Web)

MONFALCONE - Arriva in provincia di Gorizia 'InformaTourFvg', il tour del gruppo del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale che sta toccando decine di località del Friuli Venezia Giulia. Il prossimo incontro, intitolato 'Basta respirare veleni', è in programma a Monfalcone sabato 16 dicembre, alle 18 nella Biblioteca comunale in via Ceriani 10. L'evento sarà aperto dalla proiezione del 'docufilm' dedicato allo 'Sviluppo insostenibile' perseguito finora nella nostra regione.

Le tematiche dell'incontro
Nel corso della serata i consiglieri regionali del MoVimento 5 Stelle Elena Bianchi, Eleonora Frattolin, Ilaria Dal Zovo, Cristian Sergo e Andrea Ussai ricorderanno le tante battaglie combattute negli ultimi 5 anni in Consiglio regionale. Oltre alle tematiche oggetto dell'evento di sabato (inquinamento dell'aria, del mare e delle grotte e centrali a carbone e a biogas, trasporto delle bramme), sempre con il supporto di video suggestivi e di una scenografia sorprendente, nelle prossime date si parlerà anche di sanità, lavoro, welfare e dei tanti disastri provocati dai politici - prima di centrodestra e più recentemente di centrosinistra - che hanno amministrato la Regione.

Ad ogni incontro il supporto di esperti del territorio
A ogni appuntamento dell'InformaTourFvg i consiglieri del M5S  vengono accompagnati da esperti in grado di approfondire le varie tematiche del territorio. Un'occasione imperdibile per dialogare con attivisti, simpatizzanti e cittadini interessati a conoscere da vicino le iniziative politiche portate avanti dal MoVimento 5 Stelle nel Friuli Venezia Giulia. A Monfalcone sabato 16 dicembre saranno presenti come relatori anche il consigliere comunale del M5S di Monfalcone Gualtiero Pin, l'esperto di impianti termoelettrici industriali Stefano Luciani e l'esperto ambientale Carlo Franzosini.