21 ottobre 2018
Aggiornato 12:00

Il genio di Bernstein spiegato ai bambini

Lo spettacolo, un concerto narrativo, si è tenuto a Pontebba il 14 gennaio e a Monfalcone il 21 gennaio
Il genio di Bernstein spiegato ai bambini
Il genio di Bernstein spiegato ai bambini (Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia)

MONFALCONE - Piccoli Palchi è la rassegna dell'Ente Regionale Teatrale mirata a proporre spettacoli per i più piccoli. Capita, spesso capita, che a questi spettacoli chi si diverte di più siano i grandi. E' stato questo anche il caso di 'Piacere Lenny', concerto narrativo che ho scelto di seguire in quanto racconta la storia di uno dei personaggi della musica che più mi affascinano del '900: Leonard Bernstein. Un'ora e mezza in compagnia della Civica Orchestra di Fiati Giuseppe Verdi di Trieste e soprattutto con Raffaele Prestinenezi, un giovane Bernstein decisamente in parte volto a trasmettere l'originalità e la capacità di rottura di schemi del compositore americano.

Spiegato l'abc della musica
Il tema è quello di un'ipotetica intervista al Maestro - «mi chiami semplicemente Lenny!» a rimproverare la propria interlocutrice - volta a ricostruire le sue vicende biografiche. Così suonano le musiche di Aaron Copland, il maestro di LB, di Edvard Grieg e diversi brani di musica popolare (fonte di ispirazione primaria x Bernstein) e naturalmente brani tratti da opere del nostro protagonista tra cui le immancabili 'A simple song' e la 'Fanfara' per JFK.
Ma la parte preponderante è sicuramente l'opera di divulgazione ed alfabetizzazione musicale del pubblico, attività nella quale Bernstein stesso si prodigò per tutta la vita. La differenza tra classica e leggera, il concetto di genere musicale - termine che egli reputava obsoleto già cinquanta/sessanta anni fa, le definizioni di melodia, ritmo, aria. L'abc della musica, insomma, spiegato in maniera semplice, ironica ed accattivante.

Bambini protagonisti
E poi l'orchestra, ed in particolar modo la figura principale: il direttore, colui che dà i tempi, che trascina, che è sempre un passo avanti, e il maestro Matteo Firmi che a conclusione di uno spettacolo in cui la platea interagisce con grande entusiasmo, fa provare ai bambini in sala l'ebbrezza di dirigere, di sentirsi quindi un piccolo Bernstein per qualche minuto sulle irriverenti note della Famiglia Addams di Vic Mizzy.
La rassegna dedicata ai più piccoli continua fino a marzo, un'occasione unica per avvicinare i bambini al mondo del teatro e della musica. Per oggi si ritorna a casa di ottimo umore, ovviamente sulle note di West Side Story!