21 ottobre 2018
Aggiornato 12:30

Al Teatro Verdi di Gorizia Raoul Bova e Chiara Francini in "Due"

L’atteso spettacolo sarà messo in scena giovedì 25 gennaio alle 20.45 nell’ambito della stagione di Prosa
Al Teatro Verdi di Gorizia Raoul Bova e Chiara Francini in "Due"
Al Teatro Verdi di Gorizia Raoul Bova e Chiara Francini in "Due" (Teatro Verdi di Gorizia)

GORIZIA - Sono Raoul Bova e Chiara Francini gli irresistibili interpreti di 'Due', l’atteso spettacolo che sarà messo in scena al Teatro Verdi di Gorizia giovedì 25 gennaio alle 20.45 nell’ambito della stagione di Prosa. Dopo il tutto esaurito registrato da Massimo Ranieri con il suo 'Sogno e son desto... In viaggio', il Teatro goriziano si prepara a un'altra serata di pienone.

I protagonisti
Amatissimo eroe di film e fiction lui, travolgente attrice, conduttrice e scrittrice lei, il duo sarà diretto per l’occasione da Luca Miniero, al suo debutto come regista di teatro, dopo i trionfi ottenuti per il grande schermo con vari film, tra cui 'Benvenuti al sud'. Marco e Paola sono una coppia alle prese con la prova della convivenza: lui è intento a montare un letto matrimoniale, mentre lei fa domande sul loro futuro. Iniziano così a prendere coscienza della delicata scelta appena intrapresa, mentre emergono prepotentemente le diverse visioni maschile e femminile della vita, portando la coppia a fraintendere i reciproci passati. Da una scena vuota si arriva a un palco popolato da amici, genitori, figli, amanti di Marco e Paola, presenze ingombranti, interpretate dagli stessi due protagonisti e rappresentate fisicamente da cartonati, pronte a turbare la serenità della coppia. Perché non sempre ci accorgiamo che in due siamo molti di più: montare un letto con tutte queste persone intorno, anzi paure, non sarà mica una passeggiata.