21 ottobre 2018
Aggiornato 12:00

A Gorizia "La paranza dei bambini" di Saviano. Gli Instagramers protagonisti di un evento 'Empty'

Secondo appuntamento del percorso Verdi Off in scena giovedì 1 febbraio alle 20.45 al Teatro Verdi
A Gorizia "La paranza dei bambini" di Saviano. Gli Instagramers protagonisti di un evento 'Empty'
A Gorizia "La paranza dei bambini" di Saviano. Gli Instagramers protagonisti di un evento 'Empty' (Teatro Verdi di Gorizia)

GORIZIA - Hanno scarpe firmate, famiglie quasi normali e grandi ali 'd'appartenenza' tatuate sulla schiena. Sfrecciano in moto contromano per le vie di Napoli perché sanno che la loro unica possibilità è giocarsi tutto e subito. Non temono il carcere né la morte e sparano, spacciano, spendono. Sono La paranza dei bambini: questo il titolo del secondo appuntamento del percorso Verdi Off, in scena giovedì 1 febbraio alle 20.45 al Teatro Verdi di Gorizia, tratto dall’omonimo romanzo di Roberto Saviano.

Da libro a spettacolo teatrale
Quel libro è diventato uno spettacolo teatrale che narra di una verità cruda, violenta, senza scampo. Non a caso lo spettacolo nasce nel Nuovo Teatro Sanità, un luogo 'miracoloso» nel cuore di Napoli, dove si tenta di costruire un presente reale e di immaginare un futuro possibile. Come nel romanzo così nello spettacolo i protagonisti creano una loro comunità che impone regole feroci per perdere l'innocenza e diventare grandi. Dopo la felice esperienza dello spettacolo 'Gomorra', Roberto Saviano e Mario Gelardi si uniscono di nuovo in questo progetto teatrale per raccontare la controversa ascesa di una tribù adolescente verso il potere.

Evento 'Empty' per gli Instagrammers
La paranza dei bambini sarà anche l’occasione per un appuntamento che non ha precedenti per Gorizia, a conferma di quanto il Verdi sia sempre più social. Sulla scia di quanto avviene nelle grandi strutture museali e culturali, dal Guggenhaim di New York al Louvre di Parigi, sarà proposto un evento 'Empty'. Si usa questa definizione per le iniziative che prevedono per gli Instagramers la visita esclusiva di ambienti normalmente non aperti al pubblico, nei quali è data la possibilità, in via straordinaria, di fare foto. Immagini che poi appunto sono condivise su Instagram con un hashtag dedicato. Il gruppo degli Igers di Gorizia avrà libero accesso anche agli spazi del Teatro normalmente non accessibili al pubblico, compresi il palco e il dietro alle quinte, per scattare foto da pubblicare poi su Instagram. Il ritrovo per i partecipanti, una quindicina, sarà alle 18 nel foyer: seguirà un tour del Verdi anche con il coinvolgimento della compagnia. Gli Instagramers seguiranno lo spettacolo e a seguire avranno la possibilità di incontrare i componenti della compagnia. Le immagini saranno poi postate con l’hashtag Verdi On. A rendere particolare l’iniziativa, il fatto che tutto avverrà quando il Teatro sarà animato dallo spettacolo, non in un’occasione in cui sarà vuoto.

Evento senza precedenti
«Non solo nomi illustri e spettacoli di ogni tipo per la ricca stagione teatrale goriziana. Il Teatro Verdi ha costruito ad hoc un evento senza precedenti per la città di Gorizia - commenta soddisfatto l’assessore comunale alla Cultura, Fabrizio Oreti. E spiega - Un evento inedito anche perchè si è deciso di coniugare l’iniziativa al percorso Verdi Off per arricchire di contenuti la proposta, quindi il nostro sarà un 'empty' vero e proprio ma non vuoto. Una vera novità nel settore, innovazione nella promozione e consolidamento delle reti e del patrimonio culturale e di rapporti che vedono il teatro ma anche la cultura della città e dell’Isontino perno trainante».