16 agosto 2018
Aggiornato 02:30

Nuovo appuntamento con "Arte e Territorio": a Ronchi dei Legionari la mostra di Salvatore Puddu

L'esposizione offre l'occasione di vedere opere grafiche nate come omaggio alla natura, spesso inquinata e violentata dall'azione dell'uomo
Nuovo appuntamento con "Arte e Territorio": a Ronchi dei Legionari la mostra di Salvatore Puddu
Nuovo appuntamento con "Arte e Territorio": a Ronchi dei Legionari la mostra di Salvatore Puddu (Associazione culturale Leali delle Notizie)

RONCHI DEI LEGIONARI - Verrà inaugurata sabato 3 febbraio alle 18.30 nella barchessa di Villa Vicentini Miniussi a Ronchi dei Legionari (piazzetta Francesco Giuseppe I), sede dell’Associazione Culturale Leali delle Notizie, la mostra 'Salvatore Puddu. Opere grafiche dal 1079 al 2013' di Salvatore Puddu. «E' la continuazione di un progetto che vuole dare risalto all'arte contemporanea e agli artisti che operano sul territorio - spiega il presidente dell'associazione Luca Perrino - Ci onoriamo di poter ospitare ancora una volta nella nostra sede le opere di Puddu, artista del territorio ma di respiro internazionale, opere che ancora una volta rivelano come l'arte possa essere strumento per re-interpretare la realtà».

L'analisi dei cambiamenti uomo-natura
Nelle Opere Grafiche, Puddu ha infatti elaborato immagini che sottolineano i cambiamenti ambientali e socio-culturali e che egli ha racchiuso nel ciclo dedicato alla 'Terra'. Nelle grafiche l'artista analizza i cambiamenti portati alla natura dalla mano dell'uomo. «Aggirandomi nella aree urbane periferiche, tra carcasse di auto abbandonate e vecchi edifici, ho raccolto e selezionato materiale che mi ha stimolato per la realizzazione delle opere, su carta e dipinti su tela con tecniche miste. Un segno espressionistico - dice Puddu - incisivo, accompagnato da un contrasto chiaroscurale che stravolge il senso dell'immagine». L’esposizione potrà essere visitata fino al 3 marzo 2018, aperta mercoledì e sabato dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19 e giovedì e venerdì dalle 17 alle 19. La mostra è stata organizzata grazie al contributo della Banca di Credito Cooperativo di Turriaco, della Tabaccheria Finatti e di Domini Legnami.

Salvatore Puddu
Puddu è nato a Gorizia nel 1954. Diplomatosi all’Istituto Statale d’Arte di Gorizia sotto la guida di Piazza e Mocchiutti, vive e lavora a Ronchi dei Legionari. Si è specializzato nelle tecniche calcografiche e ha approfondito in particolar modo la serigrafia. Attualmente l’artista è impegnato in opere di grande formato, realizzate con l’accostamento modulare di più tele. Dopo un prolifico ciclo di dipinti e grafiche dedicato alla Terra, la ricerca pittorica si è indirizzata verso lo spazio infinito, il cosmo. La ricerca attuale è accompagnata da una crescita spirituale dell’artista che passa attraverso un lavoro di introspezione individuale, utile per cercare le risposte che non si trovano nell’ambito esterno in cui vive. Ha all’attivo numerose mostre sia personali che collettive: nel 1977 la partecipazione a Ronchi dei Legionari, ospitata nella Galleria d’arte 'Alla Quercia', alla prima collettiva degli artisti di Ronchi, continuando poi con una lunga lista che lo vede impegnato in esposizioni, di varia importanza, a Monfalcone, Trieste, Gorizia, Doberdò, Fogliano, Gradisca e in numerose altre sale espositive. Di particolare rilevanza, infine, la partecipazione alla collettiva 'Artisti contemporanei della Bisiacaria' ospitata nel 2013 al Palazzo delle Prigioni di Venezia.