16 agosto 2018
Aggiornato 02:30

"Officine culturali del territorio", a Ronchi dei Legionari le associazioni si presentano

La proposta dell'Amministrazione comunale: «Tutti assieme in un'unica offerta culturale» per un grande contenitore di eventi
"Officine culturali del territorio", a Ronchi dei Legionari le associazioni si presentano
"Officine culturali del territorio", a Ronchi dei Legionari le associazioni si presentano (Comune Ronchi dei Legionari)

RONCHI DEI LEGIONARI - «Tutti assieme in un'unica offerta culturale» questa è la proposta offerta dall’amministrazione comunale, in particolare dall’assessorato alla cultura e dalla 'Consulta culturale' del comune di Ronchi dei Legionari nel periodo che va dal 19 febbraio al 3 marzo. Denominata 'Officine Culturali del Territorio. Le associazioni si presentano', questa nuovo progetto viene proposto alla cittadinanza come un grande contenitore di presentazioni curate dalle associazioni culturali.

Spazio alle associazioni
Obiettivo principale è dare spazio alle associazioni mettendo a disposizione strutture e operatività, con l’obiettivo di progettare di unire in un unico progetto vari soggetti simili e/o di varia natura al fine di potenziare il coordinamento fra le associazioni che operano nell’ambito della cultura. Far conoscere alla cittadinanza le attività dei vari proponenti e l’importanza che il volontariato costituisce un sostegno fondamentale per la cultura cittadina.
«Sono molto orgoglioso del fatto che tutti abbiano partecipato - dice Mauro Benvenuto, Assessore alla cultura del Comune di Ronchi dei Legionari - conscio ovviamente che qualche associazione per problemi temporali o tecnici non ha potuto in questa prima edizione essere presente, ma le associazioni coinvolte,  che si presenteranno in auditorium comunale, sono ben 12».

Gli appuntamenti
Gli appuntamenti proposti prevedono letture ad alta voce, proposte corali anche attraverso un aperitivo musicale ma anche a scopi benefici, proposte culturali di rievocazione storica, presentazione di un libro, proiezione di un film con presentazione. Nove gli appuntamenti presentati oltre alla presenza in tutta la durata di una mostra collettiva di pittura Vernissage.
Giovedì 22 febbraio alle 17.30 l'Associazione Culturale Bisiaca proporranno 'Strucùi, omlet e dó ridade par bisiàc'. Un pomeriggio di letture ad alta voce con le belle parole in dialetto bisiac di Aldo Miniussi e Marina Zucco, lette da Marina Zucco e Lorena Boscarol.
Sabato 24 febbraio alle 20.30 l'Associazione Corale le Note Allegre proporrano 'Note per Ronchi'. Concerto del coro voci bianche Le Note Allegre e del coro giovanile Note in crescendo, diretti dalla maestra Marta Furlan. Con la partecipazione di Rossella Fracaros al pianoforte e Michela Dapretto al violino. Il programma prevede l’esecuzione di brani di autori locali, ma spaziera anche nella musica europea e d’oltreoceano, toccando stili e fonemi diversi, affidati anche a compositori contemporanei.
Sabato 24 febbraio alle 9.30 I Grigioverdi de Carso proporranno 'Cosi(ch) cent’anni fa'. Passeggiata sul monte Cosich e dintorni in un viaggio indietro nel tempo. Lungo il percorso saranno allestite scene di rievocazione storica. Il percorso scelto e di facile percorribilita e adatto a tutte le fasce di pubblico. Ritrovo alle 9.30 presso il parcheggio del Monte Cosich.
Domenica 25 febbraio alle 17 la Società Filarmonica G. Verdi peoporrà un«aperitivo musicale'. Una lezione aperta per conoscere i segreti della musica cantata e suonata. Con la partecipazione del coro e della banda giovanile L’Ottava Nota della Societa Filarmonica G. Verdi di Ronchi dei Legionari. Seguira un rinfresco offerto dall’associazione.
Lunedì 26 febbraio alle 18.30 l'Associazione culturale Leali delle Notizie presneterà il libro 'Cronache dalle macerie. I racconti dei soccorritori in un mondo sottosopra', di Stefano Zanut. Presenta Ciro Vitiello. Il libro racconta il lavoro dei soccorritori durante le tragiche settimane dei terremoti che hanno scosso il Centro Italia tra l’agosto e l’ottobre del 2016. Sono il frutto di oltre trenta testimonianze orali che Stefano Zanut ha raccolto tra i suoi colleghi impegnati nelle zone del sisma. Piccole grandi storie di emergenza quotidiana, fatte di emozioni e adrenalina, di coraggio e paura, di solidarieta data e ricevuta.
Mercoledì 28 febbraio alle 20.30 l'Associazione Genitori delle Scuole a lingua d'insegnamento slovena di Vermegliano proporranno 'Naše Lepe Vide/le nostre belle Vide'. Caleidoscopio di immagini femminili nella letteratura Slovena. La serata guidata dal maestro Aliosa Saksida sarà accompagnata da musicisti, cantanti solisti e dal coro femminile di S. Croce. L’evento, organizzato a scopo benefico, e a favore del progetto di allestimento dei locali della Neuropsichiatria Infantile di Monfalcone, elaborato dall’associazione Dinamici.
Giovedì 1 marzo alle 20.30 l'Associazione Culturale Jadro proporrà la proiezione del film 'Rex’s War' (Guerra di Rex); Regia di Robert e Graeme Tregay, nipoti dell’artigliere inglese Reginald Cox sul Carso. Presenta Dario Frandolič.
Venerdì 2 marzo alle 20.30 l'Associazione Culturale e Musicale G. D'Annunzio proporrà 'Noi in Musica', Concerto del coro Primo Vere. Il coro affrontera brani di vario tipo, dalla musica sacra al popolare, alla musica da cinema.
Sabato 3 marzo alle 20.30 il Gruppo Corale Soul Circus proporrà un 'Concerto Gospel'. Un’esibizione congiunta della formazione corale Soul Circus e della formazione Spiritual Ensemble di Udine, dirette dal maestro Massimo Devitor. Un concerto d’impatto, che fonderà le peculiarità di entrambe le formazioni presentando un repertorio principalmente Gospel e Spiritual. Il coro sarà accompagnato esclusivamente da pianoforte e percussioni.