17 agosto 2018
Aggiornato 04:00

Grossolani errori nell'opuscolo elettorale del Pd: le scuse del partito

Sbagliati il nome della località e il numero di vittime. I vertici idem riconoscono l'errore e si scusano con i familiari dei caduti
Grossolani errori nell'opuscolo elettorale del Pd: le scuse del partito
Grossolani errori nell'opuscolo elettorale del Pd: le scuse del partito (G.G.)

UDINE – Grossolani errori nell'opuscolo elettorale ‘Destinazione Italia’, diffuso sul territorio nazionale dal Partito Democratico. La pubblicazione che racconta il viaggio di Matteo Renzi e dei vertici del Pd lungo la Penisola riporta il nome di Redipuglia staccato, ‘ Re di Puglia’, con un errore anche nel numero di persone sepolte nel Sacrario, 1.000 anziché 100.000. Una vera e propria gaffe che in poco tempo è diventata virale, facendo il giro del web e dei social.

LE SCUSE DEL PD FVG - In serata c’è stata anche una nota di scuse dei vertici del Partito Democratico in Friuli Venezia Giulia: «Quando si commette un errore simile ci si inchina davanti alle persone offese e si chiede scusa. Non faremo a scaricabarile su Roma e, anticipando responsabilità altrui, per primi ci assumiamo il dovere di chiedere scusa». Lo affermano la segretaria regionale del Pd Fvg, Antonella Grim, e il presidente del partito regionale Salvatore Spitaleri, in merito alla diffusione di un volume del Pd nazionale in cui compaiono delle informazioni sbagliate in merito al Sacrario militare di Redipuglia.
Secondo Grim e Spitaleri «è nostro dovere scusarci innanzitutto con i familiari dei caduti, con la comunità di Fogliano Redipuglia, che custodisce un Sacrario di rilievo per l’intero Paese, e con tutte le cittadine e i cittadini della nostra regione».