25 maggio 2018
Aggiornato 20:30
venerdì 9 marzo

"Tina Modotti: gli occhi e le mani", lo spettacolo a Romans d'Isonzo

Breve viaggio per due voci e una chitarra conducono in un flusso di parole e musica che fa scivolare tra le pieghe di una potente umanità

"Tina Modotti: gli occhi e le mani", lo spettacolo a Romans d'Isonzo (© Diario di Gorizia)

ROMANS D'ISONZO - 'Tina Modotti: gli occhi e le mani', breve viaggio per due voci e una chitarra nell'ambito del ciclo 'Quando le donne: storie, vite, esperienze'. Appuntamento venerdì 9 marzo, alle 20.45, al Centro Culturale di Romans d'Isonzo (Casa Candussi Pasiani, piazza Garibaldi 6). Ingresso libero.

LO SPETTACOLO - La voce di Nicoletta Oscuro unita alla voce e alla chitarra di Matteo Sgobino, conducono in un flusso di parole e musica che fa scivolare tra le pieghe di una potente umanità. Lo spettacolo, con i testi di Alberto Prelli, ripercorre la storia di Tina Modotti, dall’infanzia udinese fino alla morte in Messico,  attraverso le emozioni e la fierezza, gli abbandono e le incertezze, gli slanci febbrili e le delusioni di una vita vissuta senza sconti. Un viaggio intimo dove le parole, il canto e la musica, legata ai suoi luoghi e alle sue geografie, si fondono per ridisegnare un emotivo ritratto di donna. Una Tina Modotti inedita in un continuum narrativo e musicale delicato e struggente.