17 ottobre 2018
Aggiornato 00:00

Alla Biblioteca statale isontina si inaugura la mostra 'Chaos', personale di Mariadolores Simone

Sarà la pittura la protagonista di buona parte del mese di marzo negli spazi della galleria d'arte 'Mario di Iorio'
Alla Biblioteca statale isontina si inaugura la mostra 'Chaos', personale di Mariadolores Simone
Alla Biblioteca statale isontina si inaugura la mostra 'Chaos', personale di Mariadolores Simone (Mariadolores Simone)

GORIZIA - Sarà la pittura la protagonista di buona parte del mese di marzo, alla Biblioteca statale Isontina, con 'Chaos', la personale di Mariadolores Simone. L'inaugurazione dell’esposizione, che sarà visitabile negli spazi della galleria d'arte 'Mario di Iorio', è in programma per sabato 10 marzo, alle 11.

L'ARTISTA MARIADOLORES SIMONE - Nata a Gorizia, l'artista è madre, moglie e nonna orgogliosa di due nipotine. Amante da sempre dell'arte pittorica, Mariadolores Simone ama anche impegnarsi con la ceramica e i libri d'artista. Negli anni, con vari maestri, ha frequentato numerosi corsi per migliorare ed affinare la propria tecnica. Partecipa a progetti scolastici e sociali con il circolo Endas, l'Ute e l'associazione culturale Nuovo Lavoro di Gorizia, sia in Italia che in Slovenia. Ha presentato le sue opere in molteplici mostre personali, ha esposto nelle sale di 'Casa Morassi', nella Galleria 'ArteOpenSpace' e 'Ars' di Gorizia, nella sala 'Antiche Mura' di Monfalcone, nella 'Art Gallery 2' di Sistiana, nello Spazio Arte 'Lido dei Pini' di Bibione, nella Galleria 'Sotto l'Arco' di Trieste e in numerose altre sale, ricevendo premi, segnalazioni ed attestati di merito.

ORARI DI ESPOSIZIONE - «Mariadolores Simone - scrive Elisa Plesnicar - con le sue tele, le sculture ed i collages svolge il compito che ogni artista dovrebbe ottemperare, ovvero rivelare e comunicare i propri desideri e speranze ed ancor di più la propria inquietudine, il proprio malessere ed il peso che la opprimono».
'Chaos' sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 18,30, il sabato dalle 10.30 alle 13.30, fino al 21 marzo. Per informazioni è possibile rivolgersi alla Biblioteca statale Isontina, allo 0481 580211 o all'indirizzo mail bs-ison@beniculturali.it.