Eventi & Cultura | DAL 24 MARZO AL 14 APRILE

A Ronchi dei Legionari appuntamento con l'arte del territorio: apre la mostra "Installazione" di Nicoletta Leghissa

L'esposizione dell'artista monfalconese - ma internazionale per fama - offre l'occasione di poter partecipare ad un percorso di visione ideale di spazio comune, in cui il rapporto tra natura, tecnologia e umanità si sintetizza

A Ronchi dei Legionari appuntamento con l'arte del territorio: apre la mostra "Installazione" di Nicoletta Leghissa
A Ronchi dei Legionari appuntamento con l'arte del territorio: apre la mostra "Installazione" di Nicoletta Leghissa (Associazione culturale 'Leali delle Notizie')

RONCHI DEI LEGIONARI - Verrà inaugurata sabato 24 marzo alle 18 nella barchessa di Villa Vicentini Miniussi a Ronchi dei Legionari (piazzetta Francesco Giuseppe I), sede dell’Associazione Culturale Leali delle Notizie, la mostra 'Installazione' di Nicoletta Leghissa, artista monfalconese di nascita ma internazionale per fama. «In attesa di arrivare alla quarta edizione del Festival del Giornalismo, che si terrà a Ronchi dal 5 al 9 giugno prossimi, proseguiamo con grande soddisfazione il progetto che vuole dare risalto all'arte contemporanea e agli artisti che operano sul territorio - spiega il presidente dell'associazione Luca Perrino - Ci onoriamo di poter ospitare nella nostra sede le opere di Nicoletta Leghissa, artista del territorio ma di respiro internazionale, opere che ancora una volta rivelano come l'arte possa essere strumento per re-interpretare la realtà».

LA MOSTRA 'INSTALLAZIONE' - L’insieme di lavori esposti vanno interpretati come lettura e definizione di un ciclo operativo in corso di ideazione, che ha posto attenzione particolare, come spiega la stessa Leghissa, «sull’originarsi e connotarsi della sconfinata fonte di energia e di nutrimento emotivo, che il mistero della natura e della vita contengono. Particolare rilievo assume il valore al senso e alle ragioni delle dinamiche che costituiscono lo sviluppo dei rapporti di connessione tra l’articolarsi della natura, quale potenza generatrice e matrice di valori primordiali, e la presenza umana. Gli svolgimenti circolari suggeriscono nel movimento rotatorio, le evoluzioni dinamiche dei fenomeni biologici, indicando lo sviluppo organico delle forme naturali. Il cerchio figura geometrica priva di angoli e senza opposizioni, rappresenta l’armonia. Una linea unica senza inizio né fine, è legato simbolicamente al ciclo perenne della vita. Il movimento circolare perfetto e immutabile evoca il tempo, il quale può essere definito come una successione continua e invariabile di istanti tutti identici, da qui il concetto di ciclicità. Il ciclo dell’esistenza di tutti gli esseri viventi indicato dal percorso di nascita-crescita-invecchiamento-morte». In questo, la presenza dello spago indica la necessità di creare flussi e relazioni sostenibili tra i sistemi biologici e tecnologie, in cui si compenetrano le immagini video.

L'ARTISTA - Nicoletta Leghissa è nata a Monfalcone, frequenta l’Istituto d’Arte Max Fabiani di Gorizia, si specializza in seguito nelle tecniche calcografiche. Successivamente segue un corso di media pubblicitari a Udine conseguendone il perfezionamento. Ha collaborato alla realizzazione di alcuni murales. Oltre alla pittura e installazioni, si dedica assieme al gruppo 'Transmedia Arti Visive', all’organizzazione di manifestazioni artistiche internazionali. Vive e lavora a Staranzano. Numerose le sue esposizioni sia a livello nazionale che internazionale.