18 settembre 2018
Aggiornato 20:00

I vini friulani alla conquista del Concorso enologico "Premio Qualità Italia 2018"

Le aspettative per il 2018 sono ancora più ambiziose visti i successi delle passate edizioni, con importanti vantaggi economici per le cantine partecipanti
I vini friulani alla conquista del Concorso enologico "Premio Qualità Italia 2018"
I vini friulani alla conquista del Concorso enologico "Premio Qualità Italia 2018" (Diario di Gorizia)

FVG - Al via le iscrizioni per la quarta edizione del Concorso Enologico 'Premio Qualità Italia 2018'. Ne dà comunicazione la Scuola Leonardo di Città Sant’Angelo che anche quest’anno organizza l’importante evento che richiama l’attenzione di oltre cinquemila produttori di vino in Italia. Le aspettative per il 2018 sono ancora più ambiziose visti i successi delle passate edizioni e delle iniziative che la Scuola Leonardo ha promosso, post-concorso 2017, in Italia e all’Estero con importanti vantaggi economici per le cantine partecipanti. 

CONCORSO NAZIONALE E RICONOSCIMENTI REGIONALI - «L’edizione 2018 – commenta Mauro Pallini direttore della Scuola Leonardo – sarà sicuramente di grande interesse per gli operatori del settore considerando l’importanza del concorso a livello nazionale e per le iniziative nazionali ed estere che la Scuola Leonardo ha in programma nel corso dell’anno». Al concorso partecipano numerose cantine di tutte le regioni d’Italia che con le proprie produzioni propongono un panel davvero di grande interesse per il mercato in generale. La scuola è sempre più proattiva per valorizzare i vini italiani interessando i media quali radio, TV, stampa delle varie regioni e nazionale. La particolarità del 'Premio Qualità Italia', oltre alla rilevanza nazionale del concorso, è nei riconoscimenti, che vengono assegnati anche a livello regionale al fine di dare la più alta visibilità possibile e valorizzazione anche le realtà più piccole. Il concorso è autorizzato dal MIPAAF e rientra tra le più importanti ed esclusive iniziative del settore.

LE 20 CATEGORIE DI VINI - Il Concorso è aperto a venti categorie di vini, anche biologici: IGT (Indicazione Geografica Tipica): Rossi IGT, Bianchi IGT, Rosati IGT; DOC (Denominazione di Origine Controllata): Rossi DOC annate 2017 e 2016, Rossi DOC annate 2015 e 2014, Rossi DOC annate 2013 e precedenti, Bianchi DOC 2017, Bianchi DOC 2016 e precedenti, Rosati DOC; DOCG (Denominazione di Origine Controllata Garantita): Rossi DOCG, Bianchi DOCG, Rosati DOCG; Vini Frizzanti: Rossi DOC e IGT, Bianchi DOC e IGT, Rosati DOC e IGT; Vini spumanti: Rossi VSQ, DOC VSQ e IGT VSQ, Bianchi VSQ, DOC VSQ e IGT VSQ, Rosati VSQ, DOC VSQ e IGT VSQ; Vini passiti: DOC, IGT.

LE ISCRIZIONI AL CONCORSO - La scadenza delle iscrizioni è fissata al 26 maggio 2018, le degustazioni saranno effettuate dal 13 al 16 giugno, mentre la cerimonia di premiazione sarà il 14 luglio. La Direzione Tecnica del concorso è affidata all’Enologo Loriano Di Sabatino che coordinerà il lavoro di circa 50 commissari nelle varie sedute di valutazione. Il costo dell’iscrizione è di 60 euro per il primo o l’unico campione e di 40 euro per i campioni successivi. Dal quinto campione in poi, la partecipazione è gratuita. Per informazione su regolamento e modulistica di partecipazione, consultare il sito www.premioqualitaitalia.org, mail: concorso@premioqualitaitalia.org – Tel. 328.3609880 - 085.2196328.