22 aprile 2018
Aggiornato 12:00
lunedì 9 aprile

A Cormons largo all'iniziativa "Dove passano i nuovi Barbari" per la tutela e la valorizzazione dell'ambiente

Una manifestazione per richiamare l’attenzione dei cittadini sulla necessità di preservare la natura con un?attenta raccolta differenziata dei rifiuti, vera e propria 'rivoluzione culturale'

A Cormons largo all'iniziativa "Dove passano i nuovi Barbari" per la tutela e la valorizzazione dell'ambiente (© Fare Verde Monfalcone)

CORMONS - Lunedi 9 aprile alle 9 nel Comune di Cormons,  presso la via Sottomonte davanti all’ex-università, il Coordinamento Provinciale di Gorizia dell’associazione 'Fare Verde', con il patrocinio del Comune di Cormons, organizza l’iniziativa di sensibilizzazione sociale di pulizia dai rifiuti d’inizio primavera 'Dove passano i nuovi Barbari', nell’ambito dell’omonima iniziativa nazionale. Alla manifestazione parteciperà anche Nino Panzera che illustrerà la Storia e la Cultura del Territorio Cormonese; parteciperanno anche le scuole con alcune classi, accompagnate dai rispettivi docenti, unitamente all’Assessore all’Agricoltura di Cormons, Mauro Drius, all’Assessore all’Istruzione di Cormons, Antonietta Fazi, ed al Presidente Nazionale di 'Fare Verde', Francesco Greco.

TUTELA DEL TERRITORIO E VALORIZZAZIONE DELLA NATURA - Mentre i barbari di un tempo distruggevano i costumi e la civiltà che l’Impero Romano aveva costruito in secoli di storia, i 'novelli Barbari' sporcano ed inquinano il territorio circostante alla propria città, sebbene, grazie al sistema di raccolta 'porta a porta', i rifiuti, compresi vecchi elettrodomestici e mobili, vengano gratuitamente prelevati vicino alla porta della propria abitazione. Durante l’iniziativa i volontari ripuliranno alcune zone, a partire da via Sottomonte fino alla chiesetta di San Giorgio di Brazzano, dai rifiuti ivi abbandonati, denunciando alle Autorità preposte eventuali ritrovamenti di Rifiuti Speciali, non raccoglibili con le normali procedure.
Con questa manifestazione i volontari vogliono richiamare l’attenzione dei cittadini di Cormons sulla necessità di tutelare il proprio Territorio e valorizzare la Natura, da parte di tutti, con un?attenta Raccolta Differenziata dei rifiuti, vera e propria 'rivoluzione culturale'.

DOPPIA OCCASIONE PER LE SCUOLE - Altresì ?l’iniziativa servirà per far conoscere agli alunni della locale scuola primaria un pezzo del proprio territorio, il Collio, ricco di prodotti tipici, posto a metà tra l’Italia e la Slovenia, un lembo di terra all’estremo confine nord-orientale d’Italia e del Friuli Venezia Giulia, da sempre dedito alla viticoltura. Ricordando che il Collio è attraversato dal fiume Judrio, già confine tra Regno d’Italia e Impero Austro-Ungarico, da dove partì la Grande Guerra, ponendolo all’attenzione della Storia, ma che oggi è  un fiume a volte dimenticato, con ampie potenzialità di sviluppo turistico ecosostenibile. Questa Rivoluzione può lasciare un futuro verde alle nuove generazioni!

 

Fare Verde fa l’appello alle Istituzioni ed a tutti i cittadini per partecipare attivamente alla pulizia , assieme alle scuole, e tutti gli amanti della Natura con incontro alle ore 9.00 del 9 aprile, in via Sottomonte davanti all’ex-università. Presenza che segni una FORTE RIBELLIONE di civiltà contro i barbari che, ottusamente, continuano ad avere comportamenti lesivi della millenaria Cultura e Storia del Friuli Venezia Giulia.