24 maggio 2018
Aggiornato 02:01
un successo

Quasi 7 mila persone alla rievocazione medievale in castello a Gorizia

Ziberna: «con l’ascensore eventi anche di sera e di notte». Oreti: «sempre molta gente di fuori cittą»

Quasi 7 mila persone alla rievocazione medievale in castello a Gorizia (© Comune di Gorizia)

GORIZIA - In tre giorni quasi 7mila persone nonostante il grande caldo che ha 'convinto' molti a prendere la via del mare. E’ il dato più saliente del week end medievale 'Al cospetto dei conti di Gorizia', che ha caratterizzato Borgo castello offrendo squarci di vita di quel periodo storico che vide protagonista anche il capoluogo isontino. L’evento, promosso e finanziato dal Comune di Gorizia e realizzato da una serie di realtà che fanno capo all’associazione culturale 'Musei Formentini della vita rurale' è stato molto apprezzato delle migliaia di persone che hanno assistito a combattimenti, tornei e attività tipici del periodo medievale.

VERSO UNA SEMPRE MAGGIORE VALORIZZAZIONE - Diciamo che questo è un anno sperimentale per verificare le iniziative che maggiormente si sposano con lo splendido scenario del castello ma anche di maggior impatto con il pubblico - esprime soddisfatto il sindaco, Rodolfo Ziberna – e, indubbiamente, il programma di rievocazioni che abbiamo messo in piedi va in questa direzione, visto il successo di pubblico. Ma non basta. Il nostro castello, già visitato da circa 40mila persone ogni anno, ha delle potenzialità straordinarie e vorrei che venisse pienamente vissuto sia di giorno sia di notte. E questo potrà avvenire quando l’ascensore sarà pronto, nel 2020. Proprio nei giorni scorsi abbiamo approvato il progetto definitivo. Con la risalita, borgo e maniero avranno la possibilità di essere frequentati anche da chi non riesce a parcheggiare l’auto all’interno del borgo stesso o su viale d’Annunzio o comunque ha difficoltà a percorrere la salita. Non solo, come ho detto più volte, anche in campagna elettorale, è mia intenzione recuperare il Bastione fiorito e valorizzare il Teatro tenda per realizzare manifestazioni di vario tipo, anche serali, senza il problema dei parcheggi selvaggi e del transito rumoroso delle auto. Inoltre, insisto, è fondamentale creare un collegamento con il centro cittadino e per questo, senza attendere l’ascensore, attueremo delle iniziative che promuovano fra i turisti del castello anche i ristoranti goriziani e, quindi, la nostra cucina».

SUCCESSO PER TUTTI GLI EVENTI RECENTI - Molto soddisfatto anche l’assessore alla cultura, Fabrizio Oreti. «Le rievocazioni stanno senz’altro facendo centro - evidenzia - ma va detto che Borgo castello e il maniero sono comunque frequentati sempre. Va detto che sono i Goriziani stessi che li stanno riscoprendo ma c’è anche moltissima gente da fuori. C’è anche da rimarcare che tutti gli eventi realizzati negli ultimi mesi hanno avuto successo a partire dalla mostra su Sissi che sta raggiungendo le 9mila presenze in neanche due mesi con un apprezzamento straordinario da parte di persone che arrivano dalle altre regioni e dall’estero».