24 maggio 2018
Aggiornato 02:01
Ricerca

Panariti, andrą a Gorizia la biblioteca delle Nazioni Unite

Il progetto ha l’obiettivo di valorizzare le risorse bibliografiche e documentali nella sede in via Alviano in sinergia tra l'Universitą di Trieste e di Udine

Panariti, andrą a Gorizia la biblioteca delle Nazioni Unite (© Foto Arc Montenero)

GORIZIA - «Dall'archivio delle Nazioni Unite nascerà a Gorizia una biblioteca per la pace e i diritti umani». Lo ha annunciato l'assessore regionale all'Istruzione e Ricerca Loredana Panariti, rendendo nota la decisione presa all’unanimità dalla Conferenza del sistema universitario regionale che, su proposta dello stesso assessore, ha deciso di stanziare 350 mila euro del budget per le infrastrutture di ricerca, risorse previste in stabilità 2018 e inserite nell’aggiornamento del Programma triennale 2017-2019 relativo ai finanziamenti al sistema universitario regionale.

«Le risorse archivistiche del deposito delle Nazioni Unite ora custodite a Trieste - ha spiegato Panariti - saranno utilizzabili nel capoluogo isontino in sinergia tra l'Università di Trieste e di Udine, supportando le attività di ricerca e di terza missione, che riguarderanno simulazioni di eventi internazionali, corsi di aggiornamento per docenti della scuola secondaria, corsi di approfondimento bibliotecario e attività di divulgazione sui temi, quanto mai attuali: pace, diritti umani, Nazioni Unite».

Esprimendo l'auspicio che «la prossima giunta prenda atto della volontà di proseguire lungo la strada dell’educazione alla pace e ai diritti umani, facendo del Friuli Venezia Giulia un grande laboratorio nazionale ed europeo della cultura della pace», Panariti ha sottolineato che «il 2018 è una data emblematica per il progetto». Ricorre infatti il centenario della fine della I guerra mondiale, il 70mo anniversario della Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni unite, nonché della Convenzione contro uno dei più gravi crimini contro i diritti umani: la Convenzione contro il genocidio firmata nel 1948.

«Il progetto ha l’obiettivo di valorizzare le risorse bibliografiche e documentali delle Nazioni Unite nella sede di Gorizia in via Alviano, ove - ha concluso l'assessore - attualmente si tengono i corsi di Scienze Internazionali e diplomatiche e di Diplomazia e Cooperazione internazionale dell’Università di Trieste e di Relazioni Pubbliche dell’Università di Udine».