24 settembre 2018
Aggiornato 05:00

Lo Slataper di Gorizia finalista al ‘Ragazzi e Cinema Festival’

Il corto Ŕ l'unico tra i dieci selezionati tra oltre 120 opere che proviene dal Nord-Est d'Italia ed Ŕ stato realizzatoáda un gruppo di studenti deláliceo insieme alla collaborazioneádei ragazziádel DAMSádi Gorizia
Lo Slataper di Gorizia finalista al ‘Ragazzi e Cinema Festival’
Lo Slataper di Gorizia finalista al ‘Ragazzi e Cinema Festival’ (Diario di Gorizia)

GORIZIA - 'Casualty' è il cortometraggio realizzato da un gruppo di studenti del liceo Slataper di Gorizia insieme alla collaborazione dei ragazzi del DAMS di Gorizia (Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo) e scelto come semifinalista ai 'Ragazzi e Cineme Festival 2018'. Il festival nasce dal desiderio del Gruppo 'Ragazzi e Cinema' (associazione con sede a Bellaria Igea Marina che, da vent’anni, coinvolge bambini ed adolescenti nella produzione di video e lungometraggi) di promuovere un incontro annuale tra giovani che vivono o hanno vissuto, in differenti forme, l’esperienza di costruire un film, per favorire in questo modo uno scambio e una condivisione di idee, passioni e interessi. Le premiazioni del concorso si terranno dal 3 al 6 maggio al Teatro degli Amici di Bellaria Igea Marina ad opera di una giuria di esperti e una giuria Junior, che selezioneranno il vincitore. Saranno presenti diversi big, tra i quali Asa Butterfield (Il bambino con il pigiama a righe), Felix Bossuet (Belle & Sebastien) e Ivano Marescotti (Johnny Stecchino). Tutto l'evento verrà trasmesso in diretta televisiva su Videoregione Rete Blu (Canale 112 del digitale terrestre) e su Rec Television (cliccando www.ragazziecinema.tv). Info e Programma www.ragazziecinemafestival.it

TEMA E PRODUZIONE - Il corto è l'unico tra i dieci selezionati tra oltre 120 opere che proviene dal Nord-Est d'Italia. Il filmato finalista è stato scritto e recitato dalla studentessa Natalie De Vincentiis, con le comparse di altri due ttori del liceo linguistico: Matteo Bordini e Filippo Onorati. Il regista è Alessandro Vazzoler e la sound editor/assistente regista Giorgia Vallongo, studenti del Dams. Il tema scelto è quello della guerra e della storia di una ragazza che, come come tante persone al mondo, ha perso tutto: la casa, la famiglia, gli amici e la sicurezza di poter vivere un giorno in più. Quasi sempre le vittime diventano semplici numeri che riempiono le pagine dei libri di storia (basta guardare la Siria o l'Afghanistan). Con questo corto i ragazzi hanno voluto sensibilizzare i giovani e far vedere come ogni vittima, ogni 'numero' ha avuto una vita, una famiglia, degli amici e una casa. E’ un tema attuale, che a scuola raramente viene trattato apertamente.