24 maggio 2018
Aggiornato 02:01
domenica 20 maggio

Nel goriziano una pedalata di sensibilizzazione sul diabete

Il sindacato di Polizia COISP ha voluto unirsi allo Sweet Team Aniad FVG allo scopo di favorire e sostenere l’attività di sensibilizzazione ai temi dello sport e della prevenzione del diabete mellito e in generale di divulgare un corretto stile di vita per tutti

Nel goriziano una pedalata di sensibilizzazione sul diabete (© Sweet Team Aniad FVG)

GORIZIA - ll sindacato di Polizia COISP vuole dare un servizio alla gente nella propria vita quotidiana e ritiene che la prevenzione sia fondamentale per mantenersi in salute. Il COISP Gorizia, sensibile a questo tema, ha voluto unirsi allo Sweet Team Aniad FVG, allo scopo di favorire e sostenere l’attività di sensibilizzazione ai temi dello sport e della prevenzione del diabete mellito e in generale di divulgare un corretto stile di vita per tutti. Promuovere il nostro territorio come luogo per  fare movimento è anche un’ occasione per scoprirne la bellezza e gli inaspettati tesori. Il percorso di circa 11 km da percorrere in bicicletta, è adatto a tutti e si snoderà dall’Area Camper di Capriva verso Russiz superiore, Subida (senso antiorario) continuerà verso Cormons e terminando presso l’Area Camper. Il ritrovo sarà domenica 20 maggio dalle 9.30 con partenza alle 10.30.

ANALISI E INFORMAZIONI PER LA CURA E LA PREVENZIONE - Per tutta la durata della manifestazione nell’Area Camper di Capriva sarà presente un’unità di Screening della Croce Rossa Italiana, comitato provinciale di Gorizia; gratuitamente sarà possibile conoscere, con un piccola goccia di sangue da un dito, la propria glicemia, e la pressione arteriosa.
Sarà presente anche un gazebo dove i volontari dello Sweet Team Aniad FVG, associazione di volontariato che promuove l’attività fisica tra le persone con diabete, potranno fornire indicazioni sui benefici dell’attività fisica nella prevenzione di malattie e nella riduzione del rischio cardiovascolare.

IL DIABETE MELLITO - Il diabete mellito è una malattia conosciuta da millenni; purtroppo è una malattia subdola e silenziosa. Salvo gli esordi del diabete giovanile che si manifestano violentemente, nella maggior parte dei casi ci accorgiamo di essere diabetici quando la malattia ha già fatto danni a occhi, rene e e cuore. Una piccolissima goccia di sangue prelevata da un dito può farci conoscere il valore della nostra glicemia (zucchero nel sangue). Nella cura e nella prevenzione della malattia diabetica l’attività fisica ha un ruolo fondamentale; attività fisica moderata da praticare almeno 150 minuti frazionati nella settimana.