25 giugno 2018
Aggiornato 10:00
Politica | Gorizia

Trieste Airport: dopo i lavori, centrale e importante anche a livello europeo

Grazie agli interventi effettuati si presenta oggi con le carte in regola per svolgere il ruolo di struttura di livello europeo sia dal punto di vista funzionale che per quanto riguarda l'adeguatezza del complesso, come ha detto l'assessore regionale alle Infrastrutture e territorio, Graziano Pizzimenti

Ingresso del Trieste Airport (© Regione Friuli-Venezia Giulia)

GORIZIA - Primo incontro dei rappresentanti della Giunta regionale con i vertici dell'Aeroporto di Ronchi dei Legionari. Stamane infatti, gli assessori regionali alle Infrastrutture e territorio, Graziano Pizzimenti, e alle Finanze e patrimonio, Barbara Zilli, si sono recati in vista alla struttura aeroportuale.

QUADRO FINANZIARIO 2017 - Gli assessori sono stati accolti dal presidente di Trieste Airport, Antonio Marano, e dal direttore generale, Marco Consalvo. I due hanno esposto agli assessori lo stato del quadro finanziario, che nel 2017 ha presentato un utile di circa 3 milioni di euro, nonchè la situazione dello scalo, evidenziando che sono state messe in opera infrastrutture per circa 26 milioni di euro, rispetto ai 40 milioni di euro previsti dal piano degli investimenti pluriennale. La somma disponibile rimanente, circa 14 milioni di euro, consentirà di completare altri lavori in programma come l'ampliamento delle piste di volo.

SODDISFAZIONE DI PIZZIMENTI - Pizzimenti, ha espresso anche a nome del Presidente Fedriga la soddisfazione della Regione per i risultati raggiunti, i quali dimostrano come Trieste Airport, grazie agli interventi effettuati, si presenti oggi con le carte in regola per svolgere il ruolo di struttura di livello europeo sia dal punto di vista funzionale che per quanto attiene all'adeguatezza del complesso.

CONNESSIONE TRA INFRASTRUTTURE - Nell'occasione, Pizzimenti ha ribadito l'orientamento della Giunta regionale nel settore delle infrastrutture, volto a favorire la maggiore interconnessione tra le stesse, specialmente per quanto attiene ai servizi per il turismo e per il trasporto delle persone. Orientamento, che a Ronchi dei Legionari, grazie anche ai lavori eseguiti di recente e al nuovo polo intermodale, trova un'adeguata esemplificazione.

GARA ALLE AZIONI - L'assessore Zilli si è invece soffermata sugli aspetti finanziari attinenti alla proprietà di Trieste Airport. È infatti aperta fino al 6 giugno la gara per l'acquisizione delle azioni, che prevede la cessione del 45 per cento delle quote in possesso della Regione. Quando tale processo sarà avviato, una volta decorsi tre esercizi finanziari, nel caso siano raggiunti determinati obiettivi di performance potrà essere ceduto un ulteriore 10 per cento delle azioni.

CENTRALITA' AEROPORTO - Zilli si è unita a Pizzimenti nell'indicare l'assoluta centralità del polo di Ronchi dei Legionari, e in particolare le grandi potenzialità sotto il profilo turistico e commerciale che la struttura, anche in funzione della sua collocazione strategica rispetto alle destinazioni europee, può garantire.

TAGLIO DLE NASTRO - Al termine dell'incontro, Pizzimenti e Zilli hanno tagliato il nastro inaugurale del nuovo duty free, situato all'interno dello scalo aeroportuale.