Ronchi dei Legionari è la "Città che Legge"

La qualifica è stata attribuita per la seconda volta grazie all'attività culturale svolta dall’assessorato alla cultura e dalla biblioteca Sandro Pertini.
Ronchi dei Legionari è la "Città che Legge"
Ronchi dei Legionari è la "Città che Legge" (Web)

RONCHI DEI LEGIONARI - E’ stata attribuita a Ronchi dei Legionari la qualifica 'Città che Legge', per il bienno 2018/2019 , per la seconda volta e grazie all’attività culturale svolta dall’assessorato alla cultura e dalla biblioteca Sandro Pertini. Tra i requisiti necessari: garantire ai propri cittadini l’accesso ai libri e alla lettura, obiettivo raggiunto attraverso le due biblioteche che sfornano numeri da capogiro, rassegne e iniziative che mobilitano i lettori e creano curiosità ai non lettori come ad esempio la proposta della 'Giornata mondiale del libro e della lettura' del 23 aprile (deniminata Librinfesta); ma anche iniziative che coinvolgono le scuole, le associazioni e l’adesione a progetti nazionali del centro del libro e della lettura. Un vanto per la comunità, l'amministrazione, i cittadini.

Il riconoscimento parte dal Ministero dei beni e delle attività culturali, Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’Associazione nazionale comuni italiani. Una qualifica che i Comuni in possesso dei requisiti (sono stati ammessi a livello nazionale quelli che hanno tra i 5mila e i 15mila abitanti) hanno dovuto far richiesta al Cepell attraverso un avviso pubblico. Far parte di questo elenco consentirà al Comune di partecipare ai bandi curati dal Centro per il libro per attribuire finanziamenti e incentivi che premino i progetti più meritevoli.