25 giugno 2018
Aggiornato 10:00
Economia | turismo

Trieste Airport: secondo workshop su viaggi e trasporti

Compagnie aeree e operatori turistici e del trasporto protagonisti alla seconda edizione del Trieste Airport Workshop. Domanda e offerta si sono incontrate al polo intermodale di Trieste

Trieste Airport: secondo workshop su viaggi e trasporti ( Trieste Airport)

RONCHI DEI LEGIONARI - Promuovere il comparto turistico e del trasporto è l’obiettivo del workshop professionale tenutosi all’interno del rinnovato terminal dell’aeroporto del Friuli Venezia Giulia. Un obiettivo a cui si affianca l’opportunità di presentare agli addetti ai lavori del settore l’innovazione rappresentata dal nuovo polo intermodale recentemente inaugurato. All’incontro hanno partecipato alcune delle compagnie aeree che operano sul Trieste Airport, tra queste Alitalia, Volotea, Ryanair e Hahn Air-Primera Air, Trenitalia, Nomago, Flixbus e i principali agenti di viaggio e tour operator di Friuli Venezia Giulia, Slovenia, Carinzia e dell’area istriana. Accanto agli stand dei vettori aerei quelli della Comunità Valenciana e dell’Ente Turismo della Slovenia, oltre al tour operator Palma Viaggi, partner di Trieste Airport.

I lavori sono stati aperti con l’introduzione del direttore generale di Trieste Airport, Marco Consalvo, che ha dichiarato: «Oggi, con il nuovo polo intermodale, Trieste Airport gioca più che mai un ruolo centrale per i collegamenti di un’area che comprende Friuli Venezia Giulia, Slovenia, parte del Veneto, della Carinzia e della Croazia. In questo Workshop abbiamo coinvolto le aziende di trasporto ferroviario e su ruote insieme agli operatori turistici in un confronto tra diversi progetti con l’obiettivo di sviluppare le massime sinergie comuni. Il confronto evidenzia come il Friuli Venezia Giulia è sempre più predisposto a progetti innovativi per qualità del servizio agli utenti, efficienza e sostenibilità».