Eventi & Cultura | sabato 16 giugno

"Live Musiche di Sconfine": i Maistah Aphrica in concerto a Sagrado

Otto musicisti del Friuli-Venezia Giulia suonano la musica africana con un’energica miscela di forme e tecniche musicali legate al Continente Nero

"Live Musiche di Sconfine": i Maistah Aphrica in concerto a Sagrado
"Live Musiche di Sconfine": i Maistah Aphrica in concerto a Sagrado (Maistah Aphrica)

SAGRADO - 'Live Musiche di Sconfine', progetto transfrontaliero di Dobialab a favore dell’aggregazione e formazione giovanile in campo musicale sabato 16 giugno sarà a Sagrado, in provincia di Gorizia. Ad esibirsi al Parco Milleluci, alle 21.30, ci saranno i Maistah Aphrica, una formazione afrofunk che ha suscitato interesse e consenso fin dalla sua formazione tre anni fa e che ha visto il suo primo disco, l'omonimo 'Maistah Aphrica' uscito un anno fa, raccogliere riconoscimenti e critiche eccellenti da parte di riviste, siti musicali e da Radio3Rai che li ha anche ospitati qualche mese fa per un concerto live in studio. I suoni dell'Africa rivisitati dai migliori nomi del panorama jazz made in FVG hanno avuto un riscontro eccezionale nelle numerose esibizioni finora tenute.

MUSICA DAL CONTINENTE NERO - Come suona la musica africana per chi non è mai sta(to) in Africa? Otto musicisti del Friuli-Venezia Giulia danno la loro esplosiva risposta con un’energica miscela di forme e tecniche musicali legate al Continente Nero, o almeno così credono…Jazz funk a la Sun Ra, criolla afro colombiana, hard bop, poliritmie e melodie esotiche che richiamano la musica per film di Trovajoli o Umiliani, sono arricchiti di suoni elettronici e di effetti dub e combinati in un suono fisico e coinvolgente. Grooves in tempi dispari per scatenare le danze accompagnati da melodie rituali di popolazioni immaginarie: come essere a una festa africana, senza essere mai stati in Africa. Presenteranno quindi il loro ultimo disco e saliranno sul palco Gabriele Cancelli (cornetta, duduk bass, ukulele), Mirko Cisilino (trombone, tromba, percussioni), Marco D’Orlando (congas, timbales, percussioni), Clarissa Durizzotto (alto sax), Enrico Giletti (basso elettrico), Andrea Gulli (sintetizzatori, dub effects) e Alessandro Mansutti (batteria).