23 settembre 2018
Aggiornato 18:00

Pathos, soul e classe: Nina Zilli regina del Perla

Indimenticabile protagonista dell'estate 2009 con la sua hit "50mila", Nina Zilli salirà sul palco insieme ad una band di 6 elementi, per regalare al suo pubblico una collezione di successi che spazierà dagli esordi all'ultimo album
Pathos, soul e classe: Nina Zilli regina del Perla
Pathos, soul e classe: Nina Zilli regina del Perla (Nina Zilli)

NOVA GORICA - Un’anima reggae, impreziosita da una voce soul e da un irresistibile richiamo agli anni ’60: venerdì 22 giugno Nina Zilli, Artista tra le più talentuose del panorama musicale italiano, si esibirà al Perla Casinò & Hotel di Nova Gorica con il suo 'Ti Amo Mi Uccidi Tour', lo show che segna il ritorno sulle scene dopo la parentesi sanremese con il brano 'Senza Appartenere'. Sul palco del Parla Casinò & Hotel sarà accompagnata da Riccardo Gibertini «Jeeba» (tromba, trombone, dub, tastiere), Antonio Vezzano «Heggy» (chitarre), Nicola Roccamo «Nico» (batteria), Lucio Enrico Fasino (basso), Riccardo Di Paola (tastiere) ed Enzo Tribuzio «Dj Zak» (scratch, campioni).

IL CONCERTO - A 3 settimane esatte dal trionfale duetto con J-Ax a San Siro, Nina Zilli porterà sul palco i brani dell’ultimo album «Modern Art», tra cui i singoli «1xUnAttimo» e «Mi hai fatto fare tardi». Grande attesa anche per i successi del passato, a partire da «50mila», brano di debutto selezionato da Ferzan Özpetek per la colonna sonora del film «Mine Vaganti». Tra i pezzi in scaletta, «Per Sempre» e «L’Uomo che amava le donne» che si è classificato al terzo posto a Sanremo 2010, aggiudicandosi anche il Premio della Critica «Mia Martini», il premio «Sala Stampa Radio Tv» e il Premio Assomusica 2010. Oltre che per la sua carriera musicale, Nina Zilli è amata dal pubblico per i numerosi successi televisivi: dagli esordi su MTV e al Roxy Bar di Red Ronnie, ai grandi varietà al fianco di Giorgio Panariello e Massimo Ranieri, fino alle 3 edizioni di «Italia’s Got Talent» nel ruolo di giudice insieme a Frank Matano, Claudio Bisio e Luciana Littizzetto.