17 agosto 2018
Aggiornato 04:00

Tutto pronto per la XV convention e incontro dei friulani nel mondo

Il 2018 segna l’importante traguardo dei 65 anni di attività dell’Ente Friuli nel Mondo
Tutto pronto per la XV convention e incontro dei friulani nel mondo
Tutto pronto per la XV convention e incontro dei friulani nel mondo (Ente Friuli nel Mondo)

FRIULI - Si è svolta questa mattina la presentazione della XV Convention e Incontro Annuale dei Friulani nel Mondo che si terrà a Fogliano Redipuglia sabato 28 e domenica 29 luglio. «L’iniziativa -  ha sottolineato il presidente dell’Ente Friuli nel Mondo Adriano Luci -  nella storica ricorrenza del centenario della Grande Guerra, si svolgerà nella cornice monumentale del Sacrario Militare di Redipuglia, un luogo simbolo non solo per la regione e l’intera nazione che sottolinea lo stretto collegamento fra la prima Guerra Mondiale e l’emigrazione friulana. Da un lato il fenomeno che portò molti friulani a rientrare per combattere per la patria, dall’altro il primo ingente flusso migratorio che costrinse molti corregionali, al termine del conflitto, a emigrare in cerca di una vita migliore».

PRESENTAZIONE - All’incontro erano presenti anche il sindaco del comune ospitante, Cristiana Pisano, che ha espresso soddisfazione per l’evento che si terrà nel territorio di Fogliano Redipuglia e che accoglierà i tanti friulani sparsi nel mondo. ‘Siamo lieti ed orgogliosi – ha sottolineato il primo cittadino di Fogliano Redipuglia - di ospitare questo evento. La nostra è una piccola realtà abituata però a ragionare in termini più ampi perché ci pregiamo di ospitare il Sacrario Monumentale di Redipuglia. La convention è un’opportunità per far conoscere, ai friulani che vivono all’estero, i luoghi simbolo del nostro Comune, come le trincee e il Colle di Sant’Elia dov’è collocato il cimitero monumentale. Il 2018 chiude quattro anni caratterizzati da cerimonie, eventi e convegni dedicati al Primo conflitto mondiale. Ci teniamo particolarmente che le delegazioni e i tanti friulani che vivono all’estero passino a commemorare i nostri caduti nel Sacrario di Redipuglia’. Il regista Massimo Garlatti-Costa, che da tempo collabora con l’ente, ha illustrato brevemente le motivazioni e le caratteristiche della sua videoproduzione ‘IsonzoFront - La mia storia’, ambientato e girato proprio nel Carso goriziano-monfalconese. Alla conferenza stampa era presente anche Fabiana Noro, direttrice del Coro Polifonico di Ruda. La ‘cunvigne’ si svolgerà nell’arco di due giornate, questo il programma:

IL 28 LUGLIO - Sabato nel Sacrario Militare di Redipuglia - Casa della III Armata si svolgerà la XV Convention Annuale titolata ‘Emigranti e Grande Guerra, nel segno della Pace. L’emigrazione friulana prima, durante e dopo il 1915 – 1918’. All’incontro, previsto alle 17, dopo il benvenuto del Direttore del Sacrario Militare di Redipuglia Ten. Col. Norbert Zorzitto, del sindaco, Cristiana Pisano e i saluti delle autorità, seguirà l’introduzione del Presidente dell’Ente Friuli nel Mondo Adriano Luci. Sarà poi proiettato il docu-film ‘IsonzoFrot - La mia storia’ di Massimo Garlatti-Costa e alle 18.30 seguirà la tavola rotonda moderata da Alessandro Di Giusto, vicedirettore del settimanale Il Friuli dove interverranno il regista Garlatti-Costa, lo storico Lucio Fabi, lo storico e scrittore Giacomo Viola e Paolo Scandaletti storico nelle Università di Chieti, Napoli e Roma. La Cunvigne sarà sviluppata su questo tema per favorire non solo il recupero della storia a beneficio dei corregionali emigrati e rendere gli onori ai Caduti durante il conflitto ma anche per dar risalto all’esaltazione della cultura della pace, un’ideale di cui la gente friulana è stata sempre portabandiera nelle sue migrazioni in tutti i continenti. All’iniziativa è stato attribuito il logo per il Centenario dalla Prima Guerra Mondiale dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale. Alle 2 sarà possibile assistere al concerto vocale e strumentale ‘ROSSO SANGUE - La musica nei luoghi della Grande Guerra’ eseguito dal pluripremiato Coro Polifonico di Ruda diretto da Fabiana Noro nella Chiesa di Santa Elisabetta a Fogliano Redipuglia. Il concerto, dedicato a tutti friulani nel mondo nell’occasione del 65° anniversario di fondazione dell’Ente Friuli nel Mondo, sarà realizzato grazie al finanziamento diretto della Regione Friuli Venezia Giulia - Direzione centrale cultura, sport e solidarietà.

IL 29 LUGLIO - Domenica avrà luogo l’Incontro Annuale dei Friulani nel Mondo che si aprirà con una Santa Messa alle 11 nella Chiesa di Santa Elisabetta, presieduta da S.E. Rev.ma Mons. Diego Causero, Arcivescovo Titolare di Grado - Nunzio Apostolico, con l’accompagnamento musicale del Coro Monte Sabotino. Alle 12.00 sarà deposta una corona ai Caduti nel Cimitero austro-ungarico di Fogliano Redipuglia. Alle 12.15 si terrà il raduno dei corregionali nella Piazza delle Pietre d’Italia (Sacrario Militare di Redipuglia) con l’accompagnamento musicale del Coro Monte Sabotino e a seguire sarà deposta una corona ai Caduti sul Colle di Sant’Elia dove saranno tenuti anche i saluti delle Autorità. Alle 13.00 si svolgerà il tradizionale pranzo sociale presso il Nord Est Mall, in via Pietro Micca, 1 a Ronchi dei Legionari. I corregionali rientrati nella piccola patria per partecipare alla due giorni di incontri potranno visitare il Sacrario di Redipuglia e la zona monumentale accompagnati da un esperto (Centro visite Grande Guerra - tel. 0481.489139 - 346.1761913 e-mail: info@prolocofoglianoredipuglia.it).