16 agosto 2018
Aggiornato 00:30

Bini: FVG destinazione ideale anche per vacanze in bici

Sar rifinanziato il fondo per l'acquisto di e-bike
Bini: FVG destinazione ideale anche per vacanze in bici
Bini: FVG destinazione ideale anche per vacanze in bici (ARC Paolo Pichierri)

GRADO - "Puntiamo a fare del Friuli Venezia Giulia un territorio sempre più attraente per ogni tipologia di turisti. Per questo intendiamo sviluppare un'offerta di qualità, migliorando ovunque i servizi in termini di ricettività, trasporti, impianti e attrezzature, eventi, enogastronomia, dal mare alla montagna. In tutto questo uno spazio crescente va riservato a chi ama la bicicletta, ove la diffusione crescente di e-bike apre prospettive sempre più ampie per un turismo slow, a diretto contatto con la natura». Lo ha affermato l'assessore regionale alle Attività produttive, Sergio Emidio Bini, intervenuto a Grado alla presentazione della nuova guida 'Cicloturismo in Friuli Venezia Giulia - l'e-bike conquista tutti', edita dal quotidiano La Repubblica in collaborazione con PromoTurismo Fvg.

Nel corso dell'iniziativa, che ha visto diverse decine di amanti delle due ruote raggiungere Grado da Aquileia su biciclette a pedalata assistita, Bini, nel ringraziare il direttore delle Guide di Repubblica, Giuseppe Cerasa, per "una collaborazione che offre visibilità a un settore in rapida espansione, su cui l'amministrazione regionale punta con convinzione", ha evidenziato la volontà di "favorire lo sviluppo di un cicloturismo per tutti e alla portata di tutti".
"La bici è una passione per persone di tutte le età ma è anche un mezzo per spostarsi a scopo turistico. Le decine di migliaia di passaggi lungo la ciclovia Alpe Adria, principale accesso al Friuli Venezia Giulia da Nord, testimoniano che la nostra regione è scelta come meta da vacanzieri provenienti d'oltre confine. Per questa ragione abbiamo pensato di proporre, attraverso questa guida, itinerari sulle due ruote capaci di incuriosire sia famiglie che sportivi, e di regalare emozioni coniugando i paesaggi con la scoperta dei sapori, della cultura e delle tradizioni".

Nel corso della conferenza stampa, alla quale hanno preso parte anche il sindaco di Grado, Dario Raugna, il direttore del quotidiano Il Piccolo, Enzo D'Antona, il presidente di Git (Grado impianti turistici), Alessandro Lovato, il ciclista professionista Alessandro de Marchi, il dg di PromoTurismo Fvg, Marco Tullio Petrangelo, Bini ha colto l'occasione per ricordare che "insieme all'assessore alle Infrastrutture, Graziano Pizzimenti, stiamo lavorando per rafforzare l'intermodalità bici-bus, bici-treno e bici-barca".
Infine, a margine, Bini ha annunciato l'intenzione di rifinanziare, nella prossima legge di stabilità, il fondo che prevede un contributo di 200 euro concesso, tramite le Camere di commercio, per l'acquisto di biciclette a pedalata assistita.