23 settembre 2018
Aggiornato 00:30

Oltre mille... Calici di Stelle a Grado

Una magnifica notte di agosto diventata l’appuntamento più mondano della nostra estate pensa a coccolare tutti i nostri sensi in una vera e propria one-night che è al contempo enogastronomia, spettacolo e... magia
Oltre mille... Calici di Stelle a Grado
Oltre mille... Calici di Stelle a Grado (Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia)

GRADO - In una magnifica notte di agosto il muezzin enologico Giovanni Munisso chiama ad adunata una folla di appassionati ammaliandola con le sue proverbiali descrizioni, vere e proprie poesie sull’arte della degustazione della bevanda di Bacco. Hai la netta sensazione che assaggeresti qualsiasi prodotto che questo straordinario animatore (ed ammaliatore) del vino ti presenterebbe! Parte così, da quella voce inconfondibile, una notte 'so sparkling and so crispy' per quello che da anni è diventato l’appuntamento più mondano della nostra estate by Movimento Turismo del Vino FVG.

Grado: lungomare Nazario Sauro, Giardini Palatucci. I vini di Battista II, Bulfon – I Vini di Emilio Bulfon, Ca' Ronesca, Casa delle Rose, Castello di Rubbia, Conte d'Attimis-Maniago, De Claricini, Ferrin Paolo, Grillo Iole, I Magredi, Le Due Torri, Luca Fedele, Marinig, Modeano, Mont'Albano Agricola, Pascolo Alessandro, Pizzulin Denis, Pontoni Flavio, Rodaro Paolo, Ronco dei Pini, Stanig, Tenuta Borgo Conventi, Tenimenti Civa, Tonutti Vini e Vigneti, Vigneti Conte - e li segnalo tutti pur non avendoli provati tutti in serata (ma quasi!). Ed i sopracitati in abbinamento a cinque specialità tipiche gradesane preparate ad-hoc dai ristoranti del Castrum di Grado e tra cui vorresti morire di indigestione per i fasolari crudi, così - solo con una spruzzata di limone. Ti vien da chiederti pertanto la fatidica domanda: che cosa vuoi di più dalla vita?!

Ma Calici di Stelle - come poi tutti gli eventi del Movimento Turismo del Vino FVG - pensa a coccolare tutti i nostri sensi in una vera e propria one-night che è al contempo enogastronomia, spettacolo e... magia. Massimo Bonano, uno dei migliori cantautori di casa nostra,  pianoforte a coda e voce ad introdurre la passeggiata sul molo bussando alle porte del paradiso (è proprio il caso di dirlo!) intervallato dall’omaggio ai mitici anni Sessanta con la compagnia del gruppo di danza contemporanea Avenal di Cervignano a scatenare il lungomare sulle appropriate musiche di Edoardo Vianello. E sullo sfondo (chicca per intenditori) la Lancia Aurelia decappottabile del film Il sorpasso, altra icona del decennio. Do you remember Gassman e Trintignant?!
Una folla di degustatori, turisti, curiosi, viveur - sfilano, si atteggiano, si emozionano, sorridono alla vita per due serate all’insegna della più squisita mondanità. Non basta ancora? Negli adiacenti giardini Palatucci uomini-che-non-devono-chiedere-mai concludono l’esperienza mistica assaporando il rinomato sigaro italiano affidandosi ai sapienti fummelier del club Amici del Toscano in una veranda a loro dedicata.

Successo straordinario con oltre un migliaio di presenze nel corso delle due serate e che andrà di per certo a bissare se stesso il 12 e 13 in quel di Aquileia. Anche queste, neanche a dirlo, imperdibili!