23 settembre 2018
Aggiornato 00:00

Sono iniziate le prime fatiche stagionali del Gorizia Rugby

Con le sedute agostane di preparazione atletica i 'cinghiali' si preparano alla terza stagione agonistica ma quest'anno al campionato nazionale UISP
Sono iniziate le prime fatiche stagionali del Gorizia Rugby
Sono iniziate le prime fatiche stagionali del Gorizia Rugby (Gorizia Rugby)

GORIZIA - Con le sedute agostane di preparazione atletica, sono iniziate le prime fatiche dei Cinghiali di Gorizia al nuovo campo di rugby di Mossa. Il sodalizio Isontino si trova così ad affrontare la sua terza stagione agonistica che vedrà un piccolo salto di qualità negli impegni che l’attende; infatti, dopo due anni di partecipazione al torneo amatoriale triveneto, la compagine gialloblu si è iscritta al campionato nazionale UISP: è quindi previsto un aumento delle partite nell’ambito della regular season ed una maggior varietà delle squadre con le quali cimentarsi.

STAFF E SOCIETÀ - «In realtà stiamo per affrontare il quinto anno di attività» –  dichiara il Presidente Massimiliano Zacchigna -  «ma il primo biennio ci è servito per reclutare ed istruire i giocatori (quasi tutti provenienti da altre discipline sportive) ed a far conoscere questo sport nel capoluogo isontino; essere arrivati alla quinta stagione è per noi motivo di grande soddisfazione perché stiamo garantendo continuità e solide fondamenta ad uno sport che prima non esisteva a Gorizia, abbiamo ridato vita ad un impianto sportivo (l’ex campo del Mossa calcio) ormai abbandonato e stiamo investendo nel settore giovanile.»
«Infatti i numeri sono confortanti» – aggiunge il Vice presidente Nicola d’Alessio - «tra ragazzini, Seniores e sezione femminile sono circa 80 nuovi praticanti che il Rugby Gorizia porta in dote nel panorama rugbistico regionale, considerato che nel raggio di 10 km dall’unico Club di rugby esistente nel nord della provincia vivono circa 50 mila persone i risultati di crescita potrebbero essere ancor più incoraggianti».
Confermato lo staff con i tecnici Giovanni Pignataro – Luca Lombardo nonchè Mirco Imperatori come preparatore atletico; lo stesso Imperatori sarà allenatore della squadra femminile delle 'Liparis'; responsabili dei piccoli saranno Collovizza e Radu.

LE PARTECIPAZIONI - Sia il settore del MiniRugby che la squadra Seniores femminile parteciperanno all’attività federale prevista per le loro categorie: quindi concentramenti regionali per i piccoli cinghiali e partecipazione alla Coppa Italia di rugby a sette, in collaborazione con il Fogliano, per le ragazze. Per i ragazzi, come detto, è in arrivo una competizione più impegnativa della precedente ma l’oggetto del desiderio dichiarato dai goriziani rimane senz’altro lo sbarco nella serie C federale entro poche stagioni. «Siamo ancora in una fase di acquisizione di esperienza in campo in questo sport terribilmente affascinante» – conclude lo storico capitano Vitari - «ma abbiamo compreso che spesso è il rugby a scegliere i suoi giocatori piuttosto che il contrario, se sei predisposto per questa disciplina i margini di miglioramento ed inserimento nel gruppo sono incredibilmente rapidi ed incisivi, per questo invito chiunque, dai 6 anni in poi, a venire a provare: se il rugby ti adotta non ti lascia più». Anche questo anno il rugby Gorizia ha organizzato degli open days di prova gratuita nei giorni 25 agosto, 1 e 8 settembre, dalle 15 presso il campo in via Olivers 37/A a Mossa. Info FB - Gorizia Rugby Cinghiali - www.goriziarugby.it