25 settembre 2018
Aggiornato 06:00

Gorizia, cerca di vendere su Facebook una bicicletta del Comune: denunciato

La dueruote del servizio cittadino di bike sharing, è stata messa in vendita per 50 euro, prima su Subito.it e successivamente sulle pagine di compravendite del social network
Gorizia, cerca di vendere su Facebook una bicicletta del Comune: denunciato
Gorizia, cerca di vendere su Facebook una bicicletta del Comune: denunciato (Web)

GORIZIA - "Quando ho ricevuto la prima segnalazione non ci volevo credere, pensavo ad uno scherzo, invece è tutto vero». Questo il primo commento del sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna, sull'episodio che sta facendo il giro dei social, ovvero il tentativo di vendere una bicicletta del servizio cittadino di bike sharing, per 50 euro, prima su Subito.it e successivamente sulle pagine di compravendite di facebook. A sollevare l'attenzione di molte persone che hanno visto il post sono stati il logo e il nome bene in vista, sul ciclo, del Comune di Gorizia e sono quindi partite le segnalazioni.

È STATA PORTATA FINO A TRIESTE - Sono stati subito avvertiti sia il sindaco sia l'assessore all'ambiente Francesco Del Sordi che hanno allertato la Polizia locale di Gorizia e quella di Trieste, visto che il 'venditore' indicava il capoluogo giuliano come città in cui si trovava la bici in vendita. E sono stati proprio gli agenti triestini a recarsi nell'abitazione dell'autore del post, dove hanno rinvenuto il mezzo del Comune di Gorizia di cui, secondo quanto scritto sul post ,"funziona tutto con porta pacchi dietro e davanti".
L'uomo è stato quindi denunciato a piede libero. Il sindaco Ziberna, ha telefonato al comandante della Polizia locale di Trieste per ringraziarlo della collaborazione che ha portato all'individuazione in tempo reale dell'autore della tentata vendita. "La sinergia fra i comandi di Gorizia e Trieste - ha sottolineato l'assessore Del Sordi - ha permesso di raggiungere subito l'obiettivo di bloccare questa incredibile situazione, ora le indagini dovranno appurare come si sono svolti i fatti cercando di capire chi ha rubato la bicicletta e come ha fatto a finire a Trieste nella casa della persona che poi l'ha messa in vendita".