24 ottobre 2018
Aggiornato 02:00

Il goriziano Andrea Tomasella nominato coordinatore della Lega Giovani del Friuli Venezia Giulia

La ratifica è stata fatta da Simone Polesello, coordinatore uscente della Lega Giovani e consigliere regionale del FVG, e da Andrea Crippa, coordinatore federale e deputato della Repubblica, davanti ai giovani provenienti dalle quattro province del Friuli Venezia Giulia
Il goriziano Andrea Tomasella nominato coordinatore della Lega Giovani del Friuli Venezia Giulia
Il goriziano Andrea Tomasella nominato coordinatore della Lega Giovani del Friuli Venezia Giulia (Andrea Tomasella)

GORIZIA - Riunitisi nel quartier generale a Reana del Rojale, i giovani della Lega hanno affidato al goriziano Andrea Tomasella la guida del coordinamento regionale del movimento giovanile. Dopo Udine e Pordenone, anche il capoluogo isontino sarà per la prima volta espressione di un coordinatore regionale. Andrea Tomasella, classe 1987, laureato in Sociologia per il Territorio e lo Sviluppo all’università di Trieste, prende la prima tessera della Lega nel 2014 e, dopo un’intensa militanza sul territorio e all’interno del movimento, viene eletto Consigliere Comunale a Gorizia nel giugno del 2017. La ratifica è stata fatta da Simone Polesello, coordinatore uscente della Lega Giovani e consigliere regionale del FVG, e da Andrea Crippa, coordinatore federale e deputato della Repubblica, davanti ai giovani provenienti dalle quattro province del Friuli Venezia Giulia.

NUOVA SFIDA PER IL GORIZIANO - "Affronto con grandissima determinazione questa entusiasmante sfida che la vita mi offre - afferma Tomasella – sono a disposizione della Lega e sono consapevole di poter contare su una squadra affiatata, preparata e ben radicata su tutto il territorio grazie al grandissimo lavoro di chi mi ha preceduto. Il compito che ho onore e onere di portare avanti sarà quello di continuare le battaglie che hanno sempre contraddistinto i giovani della Lega: identità, immigrazione e istruzione, ma anche lavoro, territorio e ambiente solo per citarne alcuni. Più nello specifico, come giovani, ci faremo promotori di quei valori e di quelle istanze che per noi sono irrinunciabili, a partire da una profonda riflessione sulla necessità di superare la dicotomia destra-sinistra con la nuova dicotomia identità-globalizzazione. Inoltre, fondamentale sarà perseguire un’idea di Europa diversa da quella odierna che è asservita alle lobby tecnocratiche e finanziarie, per favorire una visione di Europa dei popoli che sia pronta a prendere le difese dei nostri territori, delle nostre specialità e degli sconfitti di questa globalizzazione». «Come prima iniziativa nel breve periodo – conclude Tomasella – avrò cura di incontrare personalmente tutti i coordinatori provinciali per ascoltarne le proposte, le idee e i suggerimenti. L’obiettivo è quello di avvicinare ancora più giovani sapendo di poter contare anche sulla fortissima spinta che Matteo Salvini e Massimiliano Fedriga riescono a dare al nostro movimento grazie al loro formidabile lavoro».
«Visto il carico di lavoro dopo le elezioni a consigliere regionale – dichiara Simone Polesello - credo sia doveroso lasciare ad altre persone le stesse possibilità di crescita che a me hanno dato moltissimo. Dopo quattro anni di coordinamento sono orgoglioso del lavoro svolto insieme al gruppo, con numerosi giovani eletti all’interno delle amministrazioni comunale della regione e quattro coordinatori che seguono il attivamente il territorio. Faccio un grande in bocca al lupo ad Andrea Tomasella, un giovane che ha saputo lavorare costantemente e in maniera attiva all’interno del gruppo e sono sicuro potrà dare un valore aggiunto all’interno della nostra struttura».